Archivi

Smontiamo l’ennesia falsa accusa: Persecuzioni antisemite nella Russia di Stalin

L’antisemitismo avvantaggia gli sfruttatori in quanto, come un parafulmine, devia i colpi rivolti dai lavoratori al capitalismo. L’antisemitismo è pericoloso per i lavoratori, perché è una falsa pista che li allontana dalla strada giusta e li conduce nella giungla. I Comunisti, in quanto internazionalisti coerenti, non possono non essere nemici inconciliabili e aspri dell’antisemitismo. Nell’Unione […]

Continua a leggere

7 Novembre 1917: Il ruolo di Stalin e il ruolo di Trotsky

Stalin arriva a Pietroburgo dopo cinque giorni di viaggio il 12 marzo 1917, infatti, era stato confinato nelle sperdute regioni orientali dai tribunali dello zar perchè era ritenuto un pericolosissimo rivoluzionario bolscevico e la sua carriera politica confermava tali considerazioni. Subito si diresse nella sede di Palazzo Ksesinskaja, requisito dai bolscevichi a una ballerina nota […]

Continua a leggere

Stalin, un uomo semplice alla guida del proletariato

Così Stalin parla al suo popolo. Come si vede, i suoi discorsi sono poco sgargianti e un pò ingenui; ma a Mosca bisogna parlare chiaro e forte per essere intesi fino a Vladivostok. Stalin parla quindi chiaro e forte e tutti lo capiscono, tutti se ne compiacciono ed i suoi discorsi rappresentano l’intesa fra il […]

Continua a leggere

TROTSKIJ E STALIN

Il Novecento è un secolo da ricordare… Da ricordare per il semplice motivo che in quegli anni lo spettro del Comunismo divenne realtà e segnò in modo indelebile la riscossa di centinaia di milioni di donne ed uomini oppressi!! Il Novecento è stato il secolo laddove in Russia, un paese governato da autocrati ed abitato […]

Continua a leggere

Stalin nemico numero uno del culto della personalità

Il “culto della personalità” dei leader è stata un grosso fardello attorno al collo del movimento comunista! Stalin si oppose a questo “culto” che raggiunse proporzioni disgustose, ma non fu in grado di porvi termine, e, alla fine, vi si adeguò. Stalin sapeva quanto in realtà fosse dannoso e avrebbe dovuto opporsi più fermamente. All’inizio […]

Continua a leggere

II testamento di Stalin

Non sappiamo se Stalin ha lasciato un testamento politico vero e proprio. Probabilmente un tale documento non esiste. Tuttavia negli interventi noti degli ultimi mesi della vita, Stalin lasciò alcune indicazioni fondamentali su taluni problemi storici del movimento comunista ed operaio internazionale nel periodo in corso del passaggio dal capitalismo al socialismo sul piano mondiale. […]

Continua a leggere

Il “Grande Terrore” del 1937-1938

Gli imputati ai processi di Mosca di agosto 1936, gennaio 1937 e marzo 1938, erano colpevoli di almeno quei crimini che hanno confessato. Il “blocco di Destra e dei trotskisti” effettivamente esisteva. Fu pianificato l’assassinio di Stalin, Kaganovic, Molotov e altri in un coup d’état, quello che si chiama una “congiura di palazzo” (dvortsovyi perevorot). […]

Continua a leggere